Cosa pretendere e come sfruttarlo.

Per decidere se fare un sito per la prima volta o rifare quello vecchio, è utile sapere che:

  • il 50% della popolazione reputa più affidabile un’azienda con sito e la preferisce per gli acquisti
  • più del 60% delle persone cerca prodotti e servizi nel web
  • il 78% degli italiani che può permettersi beni di lusso consulta il web prima di concludere l’acquisto, che non è detto avvenga online.

Con queste informazioni è facile decidere a favore del sito, ma può nascere il seguente dubbio: se lo faccio, i clienti arriveranno? Si. Ma si deve emergere.

Sito aziendale: cosa chiedere a chi lo fa

Chiarezza strategica

La chiarezza nella strategia è fondamentale perchè senza non si colgono le opportunità perdendo affari. I capisaldi sono:

  • conoscenza del business dei serramenti e/o dello show-room
  • conoscenza dei concorrenti
  • conoscenza dei clienti dell’azienda e/o show-room
  • messa a fuoco degli obiettivi da raggiungere
  • dominare quanto si sta facendo

Comprensione del “consumatore digitale”

Per chi usa internet ha valore quello che gli piace. Non è interessato a tendenze, scienza del web o app futuribili.

  • Vuole tutto e subito, rifiuta le attese perchè il suo tempo è prezioso
  • Ha il controllo
  • È volubile e capriccioso
  • Parla partecipando a forum online, fa domande su Facebook e Whatsapp e riceve risposte, commenti e suggerimenti

Analisi dati: la conoscenza è potere

Di quello che capita in internet è possibile conoscere tutto, il successo legato al web va misurato con criteri propri e dipende da:

  • obiettivi aziendali
  • clienti target e loro consiglieri
  • mercato in cui si opera
  • strategie di marketing
  • budget investito

La capacità di tracciare e misurare l’attività è fondamentale.

Sito = “Macchina per vendere”

Le tecniche per generare visite sono molte: sponsorizzazioni, ottimizzazione focalizzata sui motori di ricerca, attività sui social media… ma il traffico, in sè, non porta nulla.

Un sito efficace è essenzialmente la conseguenza di:

  • obiettivi dell’azienda
  • bisogni dei clienti target

Solo conoscendoli e costruendo di conseguenza una “macchina digitale” specifica per l’azienda si ottengono le vendite auspicate.

Ottenuta la macchina/website la si deve far lavorare:

  • Alimentare il sito con contenuti freschi e di qualità. Il content marketing è il super-carburante di un sito, a parità di investimento porta risultati maggiori e duraturi rispetto alle altre opzioni.
  • Newsletter, Mailing e Social Media. Riviste, telegiornali, quotidiani sono la prova di quanto le persone vogliano essere informate. Anche un’azienda o uno show-room dovrebbe fare lo stesso, soprattutto per relazionarsi con architetti, professionisti e rivenditori. Attenzione a informare e non fare pubblicità, altrimenti il cliente fa “zapping”.
  • Inbound marketing. Il miglior modo per trasformare sconosciuti in clienti: utilizza il marketing per attirare i potenziali clienti verso l’azienda e/o lo show-room, in alternativa a ingaggiare una guerra pubblicitaria per attrarre la loro attenzione.

Estratto dall’articolo originariamente pubblicato su “NuovaFinestra” n.430 di dicembre 2016

Ti serve una consulenza?

Siamo sempre disponibili ad accogliere ogni tua richiesta – Rivolgiti a noi con fiducia e insieme realizzeremo un’attività per attirare clienti

Preferisci parlarne? 0444 024 676

NOME*
COGNOME*
EMAIL*
TELEFONO*

Sono un professionistaSono un'aziendaAltro

COME POSSIAMO AIUTARTI?

Anticipa la tua richiesta