L’email-marketing automation fa per te se vuoi:

  • Aumentare contatti e vendite
  • Ottenere più risultati
  • Liberare tempo ed energie per concentrarti su ciò che conta

Ecco come l’automazione accelera la relazione con clienti e vendite. Continua a leggere per imparare come funziona.

Cos’è l’Email-Marketing?

È farsi ricordare e apprezzare inviando email a gruppi di persone. Quindi gli strumenti dell’email-marketing sono Newsletter, Dem o Messaggi transazionali. L’email-marketing serve a fidelizzare le persone siano esse contatti, potenziali clienti o clienti. Il punto critico è il messaggio perché deve adattarsi al tipo di rapporto costruito.

Perché il Database è importante

Attraverso la newsletter puoi ottenere visibilità del tuo brand, creare un legame con i partner, migliorare la percezione che i clienti acquisiti e i possibili clienti hanno di te. In genere si fa molto per portare le persone all’interno dello showroom o del sito e ci si impegna per contattare possibili clienti. Mentre si fa poco o nulla per continuare e sviluppare il rapporto. Dati alla mano l’email-marketing è un’attività che porta risultati.

Il primo passo per ottenere risultati è ottenere l’email. I modi per costruire una lista clienti sono molti, ecco come fare:

  • invitare a iscriversi alla newsletter
  • offrire una risorsa (lead-magnet)
  • usare i social media come amplificatore per attirare persone nel sito e da lì portarle a iscriversi.

Esistono anche altri modi ma questi semplificano le attività collegate al GDPR. A proposito di questa norma di tutela dei dati personali: diverse aziende hanno registrato una diminuzione degli iscritti del 10%. Numero che potrebbe sembrare elevato ma è stata un’occasione per fare pulizia di nomi vecchi e disinteressati. I database infatti sono elementi “vivi” che vanno potati e fatti crescere giorno per giorno.

Comunicazione e ascolto

Le email vanno spedite solo quando hanno valore per chi le riceve, altrimenti distruggono la relazione invece di costruirla. Fortunatamente è possibile misurare i risultati generati dal marketing via email. Per esperienza ho capito che il modo migliore per far comprendere questo aspetto è mostrare cosa faccio per i miei clienti.

Perché si iscrivono al database?

Le persone si iscrivono a un database perché ottengono un vantaggio:

  • essere informate e aggiornate
  • ricevere contenuti che apprezzano e gradiscono
  • essere avvisate quando serve
  • fare buoni affari grazie alle notifiche.

Un’azienda ottiene:

  • dialogo personale con il cliente
  • possibilità di costruire un legame solido
  • opportunità di “formare” il cliente in modo che apprezzi il valore del prodotto e lo preferisca, una volta pronto all’acquisto, a quello di un concorrente
  • essere nella mente del cliente quando è pronto all’acquisto
  • spostare l’acquisto verso prodotti migliori che portano maggiore soddisfazione al cliente ma anche maggiori introiti all’azienda.
Cosa preferiscono i millennials
Email-marketing, invia un'email se hai qualcosa di importante da dire

5 passi per un buon database

Il sito va progettato includendo una strategia di crescita del database. A volte mancano iscritti perché non c’è un pop-up di iscrizione, o non è ben visibile il pulsante all’interno dell’area blog o peggio non è  previsto che qualcuno possa o voglia iscriversi. Le strategie che portano iscritti sono:

  • Offrire un lead-magnet ad esempio un ebook, una raccolta dei lavori più belli realizzati installando porte e finestre, una guida alla scelta del serramento ideale. In questo modo puoi ottenere oltre all’email altre informazioni utili a capire il desiderio della persona e offrigli ciò che cerca.
  • Creare una pagina specifica per l’iscrizione visibile in homepage e dal menu.
  • Inserire la possibilità di iscriversi al termine di ogni articolo presente nel blog o nell’area news.
  • Terminare ogni email presentando il link che punta alla newsletter invitando a iscriversi.
  • Attivare l’iscrizione attraverso i social media.

Evita l’acquisto o lo scambio di email perché è una politica con risultati scarsi se non dannosi.

Vantaggi “operativi” dell’email-marketing

L’email marketing ti è utile perché:

  • Puoi riusare il messaggio che hai preparato per una situazione nei casi in cui si presenti una situazione simile.
  • Puoi inviare una lettera in un giorno prestabilito e fare in modo che sia inviata quando è più probabile che venga letta, oppure che un memo.  Tutto questo senza che qualcuno debba farlo in quel preciso momento.
  • Le persone con cui si è entrati in contatto ritornano con regolarità nel sito e continuano a ricordarsi di te.
  • Puoi direzionare le visite verso un’area specifica del sito in cui si trova qualcosa di importante per il business aziendale.
  • Ottieni un migliore posizionamento nei motori di ricerca e che unito all’attività SEO attira i clienti ideali a te.
  • Conosci i dati dettagliati di chi ha aperto, letto, cliccato per approfondire l’argomento x oppure l’argomento y. Ottieni dati relativi a cosa piace e a cosa non interessa.

L’email è seconda solo al sito

Per sviluppare il proprio business è importante usare strumenti “proprietari” come sono il sito e le email. I social media invece appartengono ad altre aziende. Un piano di digital marketing efficace deve avere nel suo paniere un mix di canali. Ottieni maggiori risultati giocando con più elementi piuttosto che concentrando le risorse su un unico. Stabiliti i canali devi decidere quali obiettivi perseguire.

5 casi pratici per capire meglio cosa è l’automazione e come trarne vantaggio

Puoi usare l’email-marketing per l’invio di una catena di messaggi informativi che hanno lo scopo di incuriosire, coinvolgere, rassicurare sulla qualità ed efficienza del servizio della tua azienda. I messaggi sono già scritti e pronti all’uso, devi solo attivare l’invio a intervalli o giorni programmati. Questi messaggi inoltre sono personalizzati con il nome e altri dettagli.  Tutto questo si avvia da solo in automatico. Puoi anche programmare due percorsi a seconda che una persona faccia oppure no un’azione.

1. Il grafico è relativo al successo della newsletter inviata bimestralmente. La sperimentazione di contenuti ad hoc per target specifici ha registrato un enorme successo.

Esempio di dati di apertura e lettura di una newsletter

2. La Retention misura la fedeltà dei clienti. Qui sono a confronto due aziende. Per la prima ho messo in atto una comunicazione professionale mentre la seconda pur avendo una newsletter che gestisce “fai da te” non riesce a conquistare la fedeltà delle persone, nonostante abbia ottimi prodotti.

Esempio di confronto tra la retention di due aziende

3. È utile conoscere le caratteristiche di chi entra nel sito per capire se si sta lavorando per attirare il target giusto di clienti.

Come si possono disporre le informazioni relative a chi entra nel sito

4. L’azienda A lavora per costruire un rapporto di fiducia con i potenziali clienti. Confrontando questa azienda con l’azienda B che comunica “fai da te” la differenza è tangibile.

Email-marketing. Origine delle visite di chi entra nel sito

5. Qui c’è il dettaglio di piattaforme e iniziative che hanno portato persone al sito. Si nota che per la ricerca gratuita è Google il motore principale. Si possono osservare anche le visite giunte attraverso l’email marketing, l’influenza di FaceBook e Instagram e le visite provenienti da LinkedIn.

Email-marketing. Come portare persone al sito

Ecco altre due dritte

6. È utile conoscere la provenienza geografica delle visite per capire e tarare meglio i contenuti e le eventuali sponsorizzazioni. Un’analisi come questa evidenzia fisicamente da dove provengono i contatti.

7. Importante è sapere e non supporre quali argomenti interessano il pubblico. I dati indicano esattamente quali sono gli argomenti che portano visitatori al sito e su quali si soffermano più a lungo le persone.

NB. Questo è il report che condivido con i clienti interessati ad ottenere il massimo dall’attività di marketing e vendite. Contiene le informazioni mostrate in questo articolo e tutte quelle che possono essere utili alla Forza Vendita.

Dai slancio alla tua attività: sfrutta il web

Per altri suggerimenti e approfondire l’argomento:

Scarica gratuitamente la tua risorsa

Vuoi capire cosa dovresti fare? Sono a tua disposizione per scambiare due parole sul tuo caso… senza impegno!

    NOME*
    COGNOME*
    EMAIL*
    TELEFONO*

    Sono un professionistaSono un'aziendaAltro

    COME POSSIAMO AIUTARTI?

    Anticipa la tua richiesta